sabato 14 dicembre 2013

STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO



A Genova un coordinamento di reti, associazioni e comitati , a cui partecipano numerosi circoli Arci  "Considerato l'alto indice di urbanizzazione e impermeabilizzazione del suolo, lo stato di abbandono del territorio ed il rischio idrogeologico che ne consegue, le difficoltà di accesso alla terra per la produzione agricola locale, l'elevato numero di edifici vuoti e l'andamento demografico decrescente(...), chiede che il PUC (Piano Urbanistico Comunale) non preveda ulteriore consumo di terreno libero, nè in superficie, nè sottoterra. Potete approfondire leggendo questo ARTICOLO

venerdì 6 dicembre 2013

LA SOLA STABILITA' NECESSARIA E' QUELLA DEL TERRITORIO E DEL SOCIALE

Ancora oggi, mentre il paese affoga sotto il maltempo, i drammi sociali e del lavoro, la   Commissione Europea continua a chiedere all'Italia maggiori impegni per le privatizzazioni e per la spending review.
Una leadership europea priva di legittimità democratica e del tutto screditata continua a dare ordini e a fare danni enormi nel nostro continente.
 La ricetta del pareggio di bilancio ha distrutto e sta distruggendo la capacità di reggere alla crisi in sempre più paesi.
 La recessione avanza insieme alla distruzione di tutti gli strumenti (investimenti statali, redistribuzione, garanzie sociali) che possono permettere di reagire positivamente alla fase peggiore della nostra storia recente.
 Lo diciamo ad alta voce: l'unica stabilità che ci interessa è quella sociale e del territorio. Così si salva l'Italia e l'Europa.
 Dopo la Sardegna, burrasche anomale e gigantesche hanno portato morte e distruzione in tante regioni del Sud. Siamo vicini alle vittime e alle comunità colpite.
Il riscaldamento globale ha già cambiato il clima nel nostro paese, e non siamo attrezzati. I costi umani, sociali, economici sono già oggi altissimi e diventeranno più alti.
 Il pareggio di bilancio può e deve attendere.
 Chiediamo un gigantesco piano di investimenti pubblici, gestiti in trasparenza sotto il controllo democratico delle comunità locali e dei cittadini, per la messa in sicurezza del territorio e degli edifici pubblici e privati, per il riassetto dei piani urbanistici, per la ricostruzione ecologica delle zone terremotate e devastate, per la bonifica delle zone inquinate, per il consumo zero di suolo, per la mobilità sostenibile, per la riconversione energetica, per l'agricoltura di qualità e di piccola scala, per il ripopolamento delle aree non urbane.
 Chiediamo la fine di tutte le opere inutili e distruttive, utili solo ai profitti di pochi, dagli F35 alla Tav, al Muos, alla costruzione e all'ampliamento di centrali e alle discariche inquinanti, alle trivellazioni in mare.
Chiediamo che non si proceda alla svendita e alla privatizzazione di nessun bene comune naturale e sociale e che al contrario si recuperino quelli già sottratti alla comunità
 Così si crea lavoro, si produce e distribuisce ricchezza, così si esce dalla crisi. Così si fa la nostra Europa. Tutto il resto sono bugie. Che vengano dai diktat ideologici europei o dal desolante dibattito politico italiano.

 Roma, 3 dicembre 2013

giovedì 21 novembre 2013

SOLIDARIETA' ALLA SARDEGNA E AL POPOLO SARDO

 
LA SOLA STABILITA' CHE CI SALVA

E' QUELLA DEL TERRITORIO E DEL CLIMA

Tutta la solidarietà della nostra associazione va alla Sardegna e al popolo sardo, colpito da un ciclone violento e distruttivo. 

E' il più violento fenomeno meteorologico estremo fra quelli che ormai flagellano il nostro paese negli ultimi tempi. E purtroppo non sarà l'ultimo.

A Varsavia la diciannovesima Conferenza Mondiale sul Clima si avvia verso l'ennesimo fallimento, mentre le emissioni di gas serra continuano ad aumentare.

Negli stessi giorni intere comunità in tutti gli angoli del pianeta, dalle Filippine agli Usa e all'Australia, hanno perso vite, case, lavoro e sicurezza, vittime di disastri che un tempo venivano definiti naturali.

Quando ancora bisognerà aspettare per un cambio di passo? Quanta altra morte, quante altre sofferenze, quante altre rovine, quante altre risorse distrutte e sprecate?

In Italia servono 40 miliardi di euro per la messa in sicurezza del territorio. La legge di stabilità ne stanzia solo 180 milioni in tre anni. 

E intanto, nessuno ferma la erosione di suolo, la cementificazione che prosegue a ritmo serrato, l'avvelenamento di terra, aria e mare. 

Non vogliamo morire per colpa della cecità di un sistema politico che non è più in grado di mettere in priorità la vita dei cittadini. Non vogliamo morire per gli interessi dei pochi che continuano a guadagnare distruggendo la salute e il futuro della nostra gente e delle nostre terre.

C'è tanto lavoro e tanto benessere, tanta ricchezza buona da produrre e distribuire in un grande piano di messa in sicurezza del nostro territorio, nella bonifica, nella riconversione ecologica, nel ritorno alla terra. 

Altro che austerità, altro che tagli, altro che fiscal compact. Grandi investimenti, ci vogliono, per un grande progetto politico di cambiamento. 

Per questo ci battiamo, con la Sardegna e tutti gli altri territori vittime della devastazione ecologica nel cuore.

QUEL FIUME IN PIENA...

Impossibile non mettere in relazione il disastro che ha colpito la Sardegna con le manifestazioni che sabato 16 novembre hanno riempito le strade e le piazze di alcune città italiane. Mentre il ciclone stava per devastare l'Isola, centinaia di migliaia di persone manifestavano sotto la pioggia chiedendo giustizia per l'avvelenamento dell'aria e dell'acqua che  porta morte, per la devastazione del territorio e la cementificazione selvaggia che portano morte, invocando politiche sensate sui rifiuti, sull'energia e sulla pianificazione.
La nostra solidarietà al popolo Sardo si esprime in gesti concreti!

NAPOLI 16 NOVEMBRE 2013






PISA 16 NOVEMBRE 2013





 
 

giovedì 14 novembre 2013

ANCHE L'ARCI NEL FIUME IN PIENA PER FERMARE IL BIOCIDIO. L'ASSOCIAZIONE PARTECIPA ALLA GIORNATA NAZIONALE DEL 16 NOVEMBRE


Siamo sgomenti di fronte alla furia del ciclone che ha portato morte e distruzione nelle Filippine. Tutta la nostra solidarietà va al popolo filippino e alla sua comunità residente in Italia, che così tanto contribuisce alla vita delle nostre comunità. 

Gli esperti ci dicono che le almeno 10.000 vittime non sono state uccise dalla natura matrigna, ma dagli effetti nefasti del riscaldamento globale. 

Peraltro in questi giorni, come sempre più spesso accade, una tempesta di inusuale intensità per i nostri standard si è abbattuta sul nostro paese, facendo vittime e procurando gravi danni. 

Viviamo in un sistema impazzito, che consente a pochi arraffatori di accumulare enormi profitto con tutti i mezzi leciti e illeciti, in spregio totale alla vita degli umani, del pianeta, delle future generazioni. Un gigantesco biocidio si commette ogni giorno e ogni ora, in ogni angolo del mondo: e lo chiamano sviluppo. 

A questa follia noi ci ribelliamo. Sabato 16 novembre saremo anche noi, insieme a un fiume in piena di persone, comitati, organizzazioni e comunità a manifestare lo sdegno e l'impegno a fermare questo massacro presente e futuro, per voltare radicalmente pagina alla storia. 

Circoli e comitati dell'Arci saranno in piazza a Napoli contro l'orrore dei rifiuti tossici con cui da venti anni intere comunità sono state avvelenate, le cui prove sono state incredibilmente secretate fino a poco tempo fa e le cui responsabilità coinvolgono un enorme spaccato del nostro paese, in un intreccio mortale fra camorra, imprese e politica del nord e del sud. 

Manifesteremo in Val di Susa, ancora una volta, contro una gigantesca opera inutile che devasta un territorio e contro la militarizzazione della Valle, unica risposta del Governo alle proteste e alle proposte della comunità locale.  

Saremo in piazza a Pisa, per difendere il Municipio dei Beni Comuni sgomberato con la forza e tutti gli spazi pubblici, presidi di partecipazione e democrazia del nostro paese, tenuti vivi con fatica e impegno volontario da centinaia di migliaia di persone ogni giorno in tutta Italia. 

 Manifesteremo lo stesso giorno anche a Crotone, contro l'inquinamento ambientale e per denunciare l'alto tasso dei tumori riscontrato nel territorio. 

 Saremo anche a Genova, nella settimana di inaugurazione del Teatro Altrove autogestito, riaperto grazie all'impegno dell'Arci e di altre associazioni per recuperare e restituire alla città un importante bene comune.

 Saremo in tanti anche a Reggio Emilia, per Strati della Cultura, appuntamento annuale delle pratiche culturali dell'Arci, con le quali seminiamo in tutta Italia i principi e i valori di un'altra società e di un'altra economia. 

Molti circoli e comitati dell'Arci, in diverse parti d'Italia, hanno in programmazione iniziative di sostegno e informazione a questa giornata contro la furia devastatrice di un mercato liberato da ogni vincolo etico e morale, contro l'intreccio perverso fra le organizzazioni criminali e gli interessi sporchi di tanta parte del paese legale. 

 
Contro il biocidio, per il diritto alla salute, al benessere, alla dignità, per la società e la cultura del bene comune. 

 

martedì 5 novembre 2013

RETE INTERNAZIONALE EJOLT SULLA GIUSTIZIA AMBIENTALE

Dal 09 al 15 novembre sarà in Italia una delegazione internazionale di accademici, ricercatori di Centri Studi Indipendenti ed attivisti di Organizzazioni per la Giustizia ambientale di tutto il mondo, partners del progetto di ricerca EJOLT– Environmental Justice Organisations Liabilities and Trade, finanziato dalla Commissione Europea. Il progetto ha come obiettivo mettere in contatto dipartimenti universitari e organizzazioni sociali che lavorano sui conflitti ambientali, dando visibilità alle lotte sociali e mirando alla costruzioni di strumenti utili alle comunità locali in lotta contro le ingiustizie ambientali.
La settimana di lavori prevede lo svolgimento di workshop e panel tematici, di un evento pubblico serale e di una conferenza internazionale, oltre a due giorni di visita ai territori emblema di ingiustizia ambientale in Lazio e Campania.
Info e contatti:   info@cdca.it | www.cdca.it  

IL PROGRAMMA COMPLETO :

9-15 Novembre 2013
AGENDA DELLE ATTIVITA'

BIOCIDIO TOUR
9-10 novembre

Una delegazione del progetto EJOLT, insieme a esperti e a giornalisti, visiterà le aree più emblematiche del conflitto ambientale in Lazio e Campania incontrando le realtà territoriali attive con un duplice obiettivo: denunciare la distruzione e il suo impatto sulle comunità e dare visibilità alle lotte locali. 
Per la stampa: il tour è aperto alla stampa ma numero di posti è limitato, per inviare una richiesta di partecipazione scrivere a maricadipierri@asud.net

Sabato 9 novembre | Lazio
Ore 9.00-17.00
L'itinerario toccherà la Valle Galeria (ove è situata la discarica di Malagrotta, la più grande di Europa, chiusa alla fine di settembre e una estesa area industriale), la Valle del Sacco e Colleferro (fra le zone di maggior emergenza nazionale per contaminazione ambientale e impatti sulla salute, ospita un inceneritore, un cementificio, una discarica, una zona industriale con fabbriche di armi).
Nel tardo pomeriggio la delegazione incontrerà in Piazza Don Bosco a Roma i comitati locali del Lazio che si stanno occupando della gestione dei rifiuti.
 
Domenica 10 novembre | Campania
Ore 9.00-17.00
Il tour farà visita alla Terra dei Fuochi – tra la provincia di Napoli e Caserta, una delle zone in Italia in cui le conseguenze dell'esposizione di territori e comunità a agenti inquinanti dovuti prevalentemente alla gestione dei rifiuti sono maggiormente drammatiche. Dopo l'emergenza iniziata nel 2008 le comunità locali sono raccolte in un'ampia coalizione sociale che ha scelto lo slogan “Stop Biocidio” per denunciare il forte impatto della devastazione territoriale sulla salute e la vita della popolazione, chiedendo bonifiche e tutela della salute. La mobilitazione sociale attorno a questo tema ha nuovamente raggiunto, negli ultimi mesi, livelli molto alti.
La delegazione visiterà alcune delle zone caratterizzate dalla presenza inceneritori, discariche, siti di stoccaggio di ecoballe, sversamenti e smaltimento illegale di rifiuti e incontrerà i comitati locali della zona.


EVENTI PUBBLICI

FERMARE IL BIOCIDIO

Giustizia ambientale nel mondo: difesa della salute e tutela delle comunità
13 novembre  |  h.17.00

LUOGO: Auditorium S. Croce Occupato, Via Santa Croce in Gerusalemme n.59

Distribuire finalmente in maniera equa benefici e svantaggi delle attività umane su tutti, e non solo su alcuni, vuol dire non dover scegliere mai più territori e comunità sacrificabili. Un confronto di esperienze tra attivisti e accademici al lavoro in tutto il mondo per la giustizia ambientale.

Intervengono: 
Vandana Shiva | Biologa e attivista - INDIA

Marica Di Pierri | A Sud  - ITALIA

Godwin Ojo |  ERA - Environmental Right Action - NIGERIA

Joan Martinez Alier | Economista - Università Autonoma Barcellona - SPAGNA
Gustavo Gomez | Procuratore ambientale - ARGENTINA
Egidio Giordano | Stop Biocidio Campania -ITALIA
L'evento è pubblico. Non c'è bisogno di registrazione o accredito.
 

CONFERENZA INTERNAZIONALE EJOLT
GEOGRAFIE DELL'INGIUSTIZIA AMBIENTALE

Saperi, esperienze e strumenti a servizio delle comunità
15 novembre  | ore 15.00-19.00

LUOGO: Sala Di Liegro, Palazzo Valentini, Via IV Novembre, 119A ROMA

Relatori: 
Lucie Greyl, Joan Martinez Alier, Pablo Fajardo, Gustavo Gomez, Ivonne Yanez, Godwin Ojo, Marcelo Firpo, Marica Di Pierri, Leah Temper, Jutta Kill, Christos Zografos, Swapan Kumar Patra

La partecipazione è libera. Per registrarsi scrivere a info@cdca.it



WORKSHOP 

13 - 14 novembre

Workshop | Costruire strategie legali
13 novembre

h. 9.00-12.00 | I sessione

h.12.00 | Break
h.13.00-16.00 | II sessione
14 novembre

h. 9:30-13:00 | III sessione


Luogo: Urban Centre, Via Niccolò Odero, 13 – Roma
Il team legale del progetto EJOLT coordinato dall'Università di Rovira I Virgili e dal CDCA con il supporto del Procuratore generale argentino Antonio Gustavo Gomez intende, attraverso il workshop, mettere a disposizione delle organizzazioni sociali e delle comunità locali le proprie conoscenze e competenze in termini di strategie legali utili a fronteggiare le ingiustizie ambientali. 
Presto il programma dettagliato del seminario


14 novembre
Workshop | Strumenti di valutazione a servizio della giustizia 

h. 14:00 - 17:30 | sessione unica
Luogo: Urban Centre, Via Niccolò Odero, 13 – 00154 Roma

venerdì 25 ottobre 2013

IL FUTURO DEL MEDITERRANEO - BENE COMUNE O BACINO PER LO SFRUTTAMENTO DEGLI IDROCARBURI?

Vi proponiamo un breve video sulle ragioni per cui le compagnia petrolifere vengono in Italia e sulle ragioni per cui la presa di posizione della società civile contro lo scempio del mare è importante per il futuro del mare come BENE COMUNE.

Per visionare il video cliccate QUI

mercoledì 23 ottobre 2013

ZERO SUOLO - ZERO PAESE 25 OTTOBRE A ROMA

Una gran parte della società civile, rappresentata anche dalle circa 1000 associazioni locali e nazionali aderenti al Forum Salviamo il Paesaggio, chiede di fermare il consumo di suolo nel nostro paese, con azioni concrete e da subito.
Alcuni pensano che questa sia l’ennesima richiesta di ambientalisti autoreferenziali (il cosiddetto “partito del NO”), persone che non si preoccupano della effettiva sostenibilità pratica di una azione del genere nel sistema economico e sociale del nostro Paese. Tuttavia il suolo è una risorsa non rinnovabile, la cui distruzione progressiva non può continuare fino all’esaurimento, ed è ormai opinione di molti scienziati che sia stata raggiunta una “linea rossa” da non superare, pena l’insorgere di irrimediabili impatti ambientali e di una drammatica perdita di benessere sociale ed economico.
Il Forum Salviamo il Paesaggio intende avviare un percorso comune con varie componenti della società civile, il mondo della ricerca e le Amministrazioni dello Stato, per organizzare una conferenza nazionale nella quale sia possibile affrontare in modo coordinato i vari aspetti scientifici e normativi legati all’eccessivo consumo di suolo.
Obiettivo della conferenza sarà convincere gli scettici che lo Stop al consumo di suolo netto non è uno slogan utopistico ma una impellente necessità, e mettere a confronto le diverse strategie di intervento e valutare la sostenibilità delle azioni per arrestare il consumo di suolo in Italia.
Questo Convegno ha lo scopo di raccogliere alcuni dei principali esperti della materia per definire gli aspetti principali legati all’uso e consumo dei suoli in Italia, da espandere successivamente nella conferenza nazionale.
L’approccio seguito intende evidenziare gli impatti e i rischi legati ai vari tipi di consumo di suolo, fornirne una valutazione in termini economici e sociali, e individuare le possibili strategie di intervento e le azioni pratiche e immediate per la prevenzione degli impatti.
L’intento è dimostrare che smettere di consumare nuovo suolo non è solo inevitabile, in un futuro più o meno prossimo, ma è necessario ORA, prima che sia troppo tardi.
Dal Convegno uscirà un documento di indirizzo per la conferenza nazionale che conterrà degli spunti utili alla individuazione  di strategie di intervento, anche legislative, da attuare nel breve termine.
Scarica il programma del convegno (file pdf, 171 Kb)

martedì 22 ottobre 2013

AIAB ED ARCI PER IL BIO SOTTO CASA IN LOMBARDIA

"Per promuovere la diffusione dei prodotti biologici in Lombardia e, in particolar modo, di quella del biologico locale lombardo, AIAB Lombardia ha individuato dei settori commerciali già sensibili a queste tematiche, come i negozi specializzati in prodotti bio e gli spazi ricreativi cittadini identificati in questo progetto con i Circoli Arci (Associazione Ricreativa e Culturale Italiana), ossia spazi ricreativi e di promozione sociale. Si è deciso di scegliere i Circoli Arci poiché sono spesso dotati di una tavola calda o di una tavola fredda, organizzano cene sociali, apertivi o offrono servizi di ristorazione.
Il progetto, oltre ad avere il fine puramente promozionale della cultura bio, è stato pensato per valutare quanto questa cultura fosse diffusa nelle realtà lombarde selezionate e nei suoi frequentatori. Si è cercato di capire quanto e quale fosse l’interesse verso il mondo del biologico e se ci fosse la reale possibilità di inserire prodotti bio locali all’interno dei Circoli e di alcuni negozi specializzati, che potrebbero quindi diventare dei veri e propri canali commerciali per le aziende agricole biologiche del territorio lombardo.
Le attività di promozione che sono state organizzate presso questi spazi hanno compreso incontri, serate con degustazioni di prodotti bio del territorio, aperitivi bio e incontri con gli agricoltori.
AIAB Lombardia si è quindi proposta come tramite tra Circoli Arci, negozi e produttori biologici locali in modo da avvicinare le realtà e instaurare delle collaborazioni future."
 

mercoledì 2 ottobre 2013

PRESENTATE ALLA CAMERA LE FIRME PER LA PROPOSTA DI LEGGE POPOLARERIFIUTI ZERO!




Sono state presentate oggi alla camera, nella persona della presidente Boldrini, le 80 mila firme a sostegno della proposta di legge popolare "RIFIUTI ZERO". La società civile compie un altro passo avanti! Per maggiori dettagli http://zerowasteitaly.blogspot.it/

lunedì 30 settembre 2013

ALTA SCUOLA DI TURISMO AMBIENTALE

Quello del turismo responsabile è uno dei filoni di azione e ricerca del nostro gruppo nazionale di lavoro. A breve saranno disponibili su questo blog delle proposte di viaggio realizzate da circoli e comintati in tutta Italia, che avranno l'obiettivo di portare i soci dell'Arci alla scoperta dei luoghi in cui sono attive vertenze territoriali che l'Arci supporta, di realtà ricche di buone pratiche di sostenibilità sociale, culturale e ambientale..o anche semplicemente di bei posti da visitare.

A tal proposito vi segnaliamo l' ALTA SCUOLA DI TURISMO AMBIENTALE, un corso ricco di spunti, idee, casi concreti e progetti per il turismo sostenibile.

venerdì 27 settembre 2013

CIRCOLI VERDI!! DOVE SIETE?

Sappiamo che ci sono molti circoli Arci particolarmente attivi sulle tematiche della sostenibilità ambientale e che esistono ottime esperienze e buone pratiche Arci sparse sul territorio.
L'anno sorso ne abbiamo incontrate tantissime attraverso il questionario circoli verdi, ma abbiamo il fondato sospetto che da allora siano nati nuovi circoli e nuove esperienze interessanti.
Ci piacerebbe che questo blog fosse un punto di riferimento per chi, nel mondo associativo Arci, si occupa di ambiente in senso ampio, e che possa essere utilizzato come luogo di scambio di idee e di esperienze.
Per questo vi chiediamo di darci una mano a diffondere il blog tra i vostri contatti e anche di segnalarci tutte le buone pratiche locali all'indirizzo mail ambiente@arci.it
Facciamo rete!

martedì 24 settembre 2013

ULTIMA SETTIMANA PER ISCRIVERSI AL PREMIO "IMPATTO ZERO"!!!

Ecco, resta solo qualche giorno per iscriversi al premio "IMPATTO ZERO"!! Potete iscrivervi sia come associazione sia come privati cittadini. C'è posto per tutti i tipi di progetti ed esperienze di sostenibilità!
Collegatevi al sito http://www.premioimpattozero.it/

Inoltre sul sito del premio alla sezione “BUONE PRATICHE” potete già conoscerne qualcuna, e votare la vostra preferita.

E per chi fosse appassionato di social network, è possibile collegarsi anche alla pagina facebook del premio al link https://www.facebook.com/PremioImpattoZero

giovedì 19 settembre 2013

"COMMON PROPERTIES" : LA PUBBLICAZIONE ON LINE DI COMUNE.INFO

Vi segnaliamo la pubblicazione "Common Properties", scaricabile gratuitamente on line dal sito comune-info.net

"Common Properties» è una e-book gratuito distribuito da Comune-info. Prende nome e ispirazione dalla tre giorni promossa all’ex Colorificio liberato di Pisa dal Municipio dei Beni Comuni (20-22 settembre) e con questa si integra in modo inestricabile. Una bussola per il cambiamento. Interventi, tra gli altri, di John Holloway, Serge Latouche, Guido Viale, Paolo Cacciari, Stefano Rodotà, Andrea Baranes"

Dal sito comune-info.net :
"Questa crisi ha bisogno di nuove idee e di gambe che diano loro vita e concretezza. Sono le gambe, e i volti, che appartengono alle migliaia di persone che hanno scelto di mettersi in gioco in un modo nuovo, usando le differenze come un nuovo valore e le intelligenze collettive come risorsa da mettere a sistema. Perché tempi nuovi hanno bisogno di un qualcosa in più. Ed è quel qualcosa che, in modo semplice ma ci auguriamo efficace, abbiamo provato a raccontare in queste pagine."


lunedì 9 settembre 2013

YOURBAN

Vi segnaliamo una interessante iniziativa piemontese, incentrata sui temi ambientali, promossa da "Il laboratorio di Calvino"in collaborazione con un gruppo di associazioni locali tra cui  l'Arci Valle Susa  e che si svolgerà a Rivoli dal 20 al 22 settembre.
Per maggiori informazioni
connettetevi al sito di ARCI PIEMONTE


giovedì 5 settembre 2013

I BIRRAI COMUNARDI DI VECCHIANO..PRIMA TAPPA



Il viaggio della coppia perimetrale ci hanno portato da subito in un circolo Arci di cui vale la pena raccontare la storia. Due laureati in ingegneria delle biotecnologie che si mettono a produrre e vendere birra, coltivando il luppolo.

" Il superamento del nostro stato di consumatori – stato di minorità – può avvenire solo uscendo dall’individualismo a cui siamo stati spinti. L’uscita da questo individualismo si ottiene ricostruendo degli strumenti collettivi, degli elementi collettivi. I ragazzi che abbiamo conosciuto oggi si muovono probabilmente in questa direzione: hanno deciso di abitare assieme nello stesso appartamento e di produrre birra artigianale, vivendo anche grazie all’orto che coltivano. Qualcosa che ricorda una comune in cui i meccanismi che ne regolano l’armonia sembrano essere il frutto della voglia di stare assieme, di costruire qualcosa al fianco di altre persone. L’hanno chiamato “la staffetta” proprio per questo: “dove qualcuno deve fermarsi arriva sempre quello dopo a raccogliere il testimone”.  è un Circolo Arci ." ...leggete tutto l'articolo su : http://www.donostia.it/ilperimetro/i-birrai-utopisti-di-vecchiano/#

martedì 3 settembre 2013

PARTITI!!!

Il 1 settembre è partito il viaggio di Eleonora e Gianluca alla volta dell'Italia, tutta da scoprire e raccontare, che lavora tutti i giorni per il cambiamento.


Vi ricordiamo che potete seguire personalmente il viaggio della vespa ai seguenti link:

sito: http://www.donostia.it/ilperimetro/
tutte le tappe: http://www.donostia.it/ilperimetro/category/le-tappe/
pagina facebook: https://www.facebook.com/ilperimetro

Anche noi vi terremo aggiornati sui due viaggiatori...teniamoli d'occhio!

domenica 1 settembre 2013

ULTIMI 30 GIORNI PR LE ISCRIZIONI AL PREMIO IMPATTO ZERO!!

Vi ricordiamo che questi sono gli ultimi 30 giorni per poter presentare le vostre candidature per il  PREMIO IMPATTO ZERO!

martedì 20 agosto 2013

OVERSHOOT DAY 2013


QUEST'ANNO L'OVERSHOOTDAY 2013 È ARRIVATO OGGI




Questo significa che a partire da domani utilizzeremo energia che non avrà modo e tempo di rinnovarsi. Da domani e fino al 31 dicembre 2013 prenderemo in prestito energia dal fututro, che non saremo in grado di restituire. Crediamo che una riflessione sia necessaria, anche rispetto a quello che i nostri circoli possono fare in mmateria di risparmio energetico ogni giorno.
Potete approfondire il tema sul sito del Global Footprint Network
http://www.footprintnetwork.org/it/index.php/gfn/page/earth_overshoot_day/


venerdì 9 agosto 2013

NESSUNO O FARA' AL POSTO TUO DI MARCO BOSCHINI

Vi segnaliamo una lettura piacevole ed entusiasmante, particolarmente adatta per chi ha necessità di ritrovare l'entusiasmo del "fare insieme". Il nuovo libro di Marco Boschini, presidente dell'Associazione Comuni Virtuosi dal titolo "Nessuno lo farà al posto tuo", racconta storie di piccole rivoluzioni quotidiane messe in atto dalla buona politica a difesa del territorio, dell'ambiente, della salute dei cittadini.
Il testo ci sembra anche uno strumento utile alla sensibilizzazione e suggeriamo di portarlo nei nostri circoli. Buona lettura.


mercoledì 31 luglio 2013

DALL'ARCI DI BOLZANO UN'IDEA SU ARCITTA'

Arcittà è la città dell'Arci, somma di clima, bene comune e partecipazione.
Una bella sfida per i comitati e circoli Arci che ci arriva dall'Arci di Bolzano.
Di seguito trovate delle schede esplicative del progetto.


venerdì 26 luglio 2013

APPELLO AI CIRCOLI: PROIETTIAMO TRASHED!

Pubblichiamo l'appello fatto dal comitato promotore della legge di iniziativa popolare "Rifiuti zero", sperando che i circoli Arci possano rispondere!

"Cari amici,
 vi invitiamo ad organizzare con urgenza un evento per la Campagna Legge Rifiuti Zero con la proiezione in anteprima del film TRASHED, presso uno spazio alternativo (in piazza, presso sale private o comunali ma con esclusione di sale cinematrografiche) autogestito dai Comitato/Associazioni aderenti alla Campagna Legge Rifiuti Zero ed in concomitanza con assemblee con tavoli di raccolta firme sino a tutto il mese di Agosto in tutta Italia !!!!!
 
Siamo entrati negli ultimi QUARANTA GIORNI di Campagna ma anche nella stagione migliore per proiezioni in piazza, utilizzazione di feste locali nelle località di villeggiatura o legate ad eventi locali, e crediamo che questi giorni siano preziosi per aumentare considerevolmente il numero di firme anche con l'abbinamento di assemblee cittadine per illustrare il testo della Legge con la proiezione del film che indubbiamente contribuisce a scuotere le coscienze sul disastro in atto a livello internazionale ed ovviamente a livello nazionale.
 
Sulla base dell'accordo firmato tra la Cinehall distribuzione e l'ass. Zero Waste Lazio, in funzione della promozione della Campagna Legge Rifiuti Zero in tutta Italia, è stata stabilita la cifra forfettaria per i diritti pari a € 150,00 (compresa spedizione del dvd e manifesto ufficiale), salvo i diritti Siae da concordare localmente.
 
Chiediamo pertanto a TUTTI i Coordinamenti regionali ed ai singoli Comitati - Associazioni - gruppi civici che promuovono ed ai movimenti politici che sostengono la Campagna Legge Rifiuti Zero di segnalare con urgenza la possibilità di organizzare un evento possibilmente entro il 31 agosto, anche se la distribuzione del film ovviamente proseguirà oltre questa data. 
 
Per info inviate una mail a zerowastelazio@gmail.com , indicando data, orario e luogo previsto dell'evento ai fini di costruire una rapida programmazione estiva.
 
Massimo 340 3719350
 
 

 

martedì 23 luglio 2013

MERCATI SENZA MERCANTI

Vi segnaliamo un interessante articolo di comune-info  che potete leggere cliccando qui!
"Uno degli obiettivi più importanti dei movimenti e delle organizzazioni che hanno partecipato al secondo Forum/Fiera sociale mondiale di economia solidale, in Brasile, resta creare un immaginario sociale comune per contrarrestare, attraverso principi e pratiche di reciprocità e solidarietà, la mercantilizzazione delle relazioni sociali."

martedì 16 luglio 2013

IL PERIMETRO DELL'ACCOGLIENZA

A settembre una vespa 150, che ha compiuto 40, anni partirà da Roma alla volta "dell'Italia che lotta e che spera tutti giorni. Gente speciale che fa cose speciali fuori da percorsi istituzionali" Cosí Eleonora, romana, 30 anni, una laurea in filosofia, descrive quello che andrà a cercare con Gianluca, anche lui trentenne, laureato in storia, a partire da settembre e per due mesi, in giro per l'Italia.

"IL PERIMETRO è un progetto nato dai nostri viaggi in Vespa all'Estero" ci racconta Eleonora" Il viaggio in vespa è un'esperienza molto fisica, piú simile ad un viaggio in bibicletta, lascia la possibilità di osservare attentamente i luoghi che si attraversano. Cosí ci siamo resi conto che fuori dall'Italia c' è una grande capacità di valorizzare il paesaggio, la cultura, la storia...e ci siamo chiesti perchè il nostro paese non sia cosí, con tutte le potenzialità che ha? Abbiamo deciso cosí di partire per andare a vedere cosa c'è nel nostro paese, se c' è e dov'è".

E cosí grazie alla collaborazione con VIAGGI E MIRAGGI, una cooperativa sociale che si occupa di turismo responsabile e sostenibile, hanno strutturato un percorso fatto a tappe, alla scoperta dell'Italia migliore, quella che ogni giorno lavora per il rispetto dell'ambiente e per la valorizzazione del territorio.

" Quando abbiamo inizato a lavorare su questo progetto non ci eravamo resi ben conto di cosa stessimo facendo. Abbiamo iniziato a contattare le realtà che volevamo visitare e abbiamo ricevuto risposte entusiaste! Le persone ci raccontano via mail le loro storie e noi ci prepariamo ad incontrarli realmente.

Stiamo scoprendo la vera ricchezza del nostro popolo, fatto di contraddizioni e differenze : L'ACCOGLIENZA."

La scommessa dei due giovani è LA COSTA. Andranno alla ricerca di virtú lungo le coste del nostro paese che, notoriamente, sono state le piú colpite dalla speculazione .

"Stiamo studiando molto", continua Gianluca, "stiamo approfondendo alcune tematiche anche da un punto di vista tecnico, grazie alla collaborazione con Altreconomia che ci sta sollecitando con contenuti interessantissimi. Saremo peró attenti ad non approcciare il luoghi che visiteremo con il filtro intellettuale e precostituito della conoscenza."

Ed il viaggio di Gianluca ed Eleonora, che vuole essere un collettore, un contenitore, e vuole dare il punto di vista di una generazione x sull'italia che lotta e che spera, ha già dato vita ad un sito internet. Lí troverete il foto racconto del viaggio ed un diario con le interviste ai protagonisti e gli approfondimenti tematic. " Inoltre", ci dice Gianluca" ci sarà una parte piú lirica, personale.."
( per visionare il sito cliccate qui )

E la relazione con l'Arci? Eleonora ci dice che questo rapporto, ancora giovane, promette bene! Hanno ricevuto molti inviti dai nostri circoli e saranno felici di incontrarli lungo il percorso. E poi...con il Gruppo Ambiente avranno molto da fare!

mercoledì 10 luglio 2013

INIZIATIVA DEI CITTADINI EUROPEI CONTRO LA VIVISEZIONE


Una petizione on line che deve raggiungere un milione di firma entro il 1 novembre 2013.
"STOPVIVISECTION dà ai cittadini europei la possibilità di dire NO agli esperimenti sugli animali ed impone all'Unione Europea di prendere in considerazione un approccio scientifico differente, in grado di garantire la protezione dell'essere umano e i diritti degli animali"

 
Per maggiori informazioni e per firmare la petizione visitate il sito http://www.stopvivisection.eu/

venerdì 5 luglio 2013

"LA LEVA DI ARCHIMEDE" - MONTE AMIATA 10-14 LUGLIO


Si svolgerà sul Monte Amiata, dal 10 al 14 luglio il campeggio nazionale dei difensori dei territori e dei beni comuni. L'iniziativa,  promossa da diverse reti e comitati si chiama " La leva di Archimede"
Obiettivo è un confronto fra le diverse battaglie per la difesa del territorio e per la riappropriazione dei beni comuni " per metterci in comune e costruire la nuova leva di Archimede".


Per leggere l'appello, il programma e tutte le informazioni logistiche per partecipare CLICCA QUI!

martedì 2 luglio 2013

"IL PERIMETRO" Un viaggio intorno all'Italia che verrà


"Il perimetro è un percorso-manifesto intorno all'Italia. Un progetto aperto volto a riscoprire la bellezza e raccontare giorno dopo giorno le possibilità e le prospettive sopravvissute al consumo, al cemento e alla televisione. E ai luoghi comuni. Si parte a settembre 2013".
Un racconto fatto di parole e di immagini, scritto on the road, descriverà l'avventura.
Chiunque voglia dare un contributo al viaggio, in termini di partecipazione, è il benvenuto.
Vi invitiamo a seguire questo viaggio sul sito internet http://www.donostia.it/ilperimetro/#

venerdì 28 giugno 2013

LE SCUOLE ESTIVE DELLA DECRESCITA

L'Associazione per la decrescita organizza da anni delle Scuole estive della decrescita, che sono occasioni per approfondire i temi della decrescita in connessione con diversi territori e diverse questioni.
Quest'anno si sono addirittura sdoppiati e hanno organizzato due scuole una al nord e una al sud. La prima in montagna, la seconda al mare.

La prima, progettata da Mauro Bonaiuti e Dalma Domeneghini si terrà a
Lizzano in Belvedere (BO) dal 4 all'8 settembre 2013 ed è dedicata al tema
''Distretti di economia solidale: quale patti per i territori''












per info:
http://www.decrescita.it/joomla/index.php/component/content/article/72-in-evidenza/184-scuola-estiva-lizzano


La seconda, progettata da Maurizio Ruzzene e Aniello De Padova si terrà a
Giovinazzo (BA), dal 12 al 15 settembre 2013 ed è dedicata al tema
''Lavoro, economie alternative e monete locali per la decrescita''.










per info:
http://www.decrescita.it/joomla/index.php/component/content/article/72-in-evidenza/183-scuola-estiva-giovinazzo

martedì 25 giugno 2013

L'ASSOCIAZIONE ECO-FILOSOFICA

"Il nuovo sito dell'Associazione Eco-Filosofica 
www.filosofiatv.org riprende e sviluppa tematiche cui essa ha rivolto particolare attenzione in questi ultimi anni. Lo speciale interesse che l'AEF dedica non solo all'attualità (per esempio alle problematiche ecologiche, ambientali e sociali), ma anche alle antiche tradizioni di saggezza e alle culture non occidentali, non è dettato dalle mode del momento, da qualche forma di esotismo o dall'adesione a particolari prospettive ideologiche conservatrici.

Esso è invece dovuto alla consapevolezza che nelle varie forme culturali sono depositati insegnamenti che, a vario titolo, possono essere rivalorizzati in funzione del presente e per rimeditare problemi di drammatica attualità (degrado ambientale, scontri di civiltà ecc.) che hanno la loro radice in determinati modi di concepire il mondo ed i rapporti tra gli esseri che vi sono ospitati.

Inoltre, poiché un filo conduttore collega intimamente i fattori spirituali, economici, sociali, ambientali, scientifici ecc., occorre considerarli non separatamente, ma nelle loro interrelazioni: ciò è tipico di una filosofia aperta ai vari aspetti della realtà ed ai molteplici angoli visuali, capace di evitare le assolutizzazioni unilaterali. Tale apertura, rivolta a superare i riduttivismi e le contrapposizioni di vario genere, comporta tra l'altro l'esigenza, oggi molto sentita, di riequilibrare il rapporto uomo-natura e quello tra i popoli, in spirito di pluralismo interculturale"


L'Associazione Eco-Filosofica si descrive così nella home page del sito. Ci sembra una prospettiva molto interessante per una associazione come la  nostra che, lavorando nei territori e con i territori su una pluralità infinita di problematiche, non può che avere un approccio olistico alla realtà.
Di seguito una panoramica scelta da noi del materiale che potrete visionare sul sito.
Buona lettura.


QUALE ATTEGGIAMENTO ASSUMERE DI FRONTE ALLA CRISI DELLA SOCIETA’ INDUSTRIALE? 
http://www.filosofiatv.org/downloads/258_KINGSNORTH%20MONBIOT.pdf

F. VALLERANI: PERCORSI DI RESISTENZA NEL PAESE DEL CEMENTO, di Paolo Cacciari
http://www.filosofiatv.org/news_files4/32_CACCIARI%20Vallerani.pdf

PRO E CONTRO LA DECRESCITA: IL DOSSIER ANTIDECRESCITA DELLA RIVISTA “VALORI” E UN NUOVO LIBRO A FAVORE DELLA DECRESCITA
http://www.filosofiatv.org/news_files3/179_PRO%20E%20CONTRO%20DECRESCITA.pdf


venerdì 14 giugno 2013

LA GRANDE TRANSIZIONE

"LA GRANDE TRANSIZIONE - DAL DECLINO ALLA SOCIETA' DELLA DECRESCITA" Questo il titolo dell'ultimo libro di Mauro Bonaiuti, economista, docente universitario ed ex presidente dell'Associazione Decrescita.
La prefazione del testo è del prof. Serge Latouche.

giovedì 13 giugno 2013

Diffondiamo qui di seguito il comunicato del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua sull'iniziativa di stamattina a Montecitorio durante la quale è stato avviato il percorso per la creazione di un intergruppo parlamentare per l'Acqua Bene Comune. 
 
 
COMUNICATO STAMPA

I referendum compiono due anni, nasce l'intergruppo parlamentare per l'Acqua Bene Comune

A due anni esatti dai referendum del giugno 2011 questa mattina in Piazza Montecitorio è nato su invito del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua l'intergruppo parlamentare per l'Acqua Bene Comune. Hanno aderito tutti i parlamentari di Movimento 5 Stelle e Sel oltre ad una ventina di appartenenti al Pd e ad un deputato di Scelta Civica.

La finalità dell'intergruppo è quella di avviare un percorso legislativo per la ripubblicizzazione del servizio idrico a partire dall'aggiornamento e la riproposizione della Legge di Iniziativa Popolare presentata nel 2007 dal Forum. 

Altri obiettivi a breve termine quelli di contrastare la tariffa truffa elaborata dall'Aeeg in completo contrasto con i risultati referendari e quello di tutelare il diritto all'acqua dei cittadini contrastando la pratica degli stacchi all'erogazione.


Nel secondo compleanno dei referendum in tutta Italia i comitati territoriali si stanno mobilitando da oggi a domenica con eventi ed iniziative per chiedere il rispetto del voto degli italiani. A Roma la giornata continua con un'iniziativa pubblica in Piazza San Cosimato dove insieme a Stefano Rodotà parleremo di acqua, referendum e democrazia; a seguire la musica di Ponentino Trio e il teatro di Ascanio Celestini.



Roma, 12 giugno 2013



mercoledì 12 giugno 2013

DA OGGI E' SCARICABILE ON LINE LA MINI GUIDA CON CONSIGLI PRATICI PER LA COSTITUZIONE DI UN GRUPPO D'ACQUISTO SOLIDALE, PER CIRCOLI E COMITATI.
BUON LAVORO A TUTTI E TUTTE!!


 
 

martedì 11 giugno 2013

LABORATORI MEDITERRANEI A LAMPEDUSA


In occasione del "Festival del turismo responsabile e dei diritti umani" che si svolgerà a Lampedusa dal 22 al 29 giugno, si potrà partecipare anche all'ultimo step del progetto "Mediterranean Networking : step on Lampedusa". Potete leggere il programma degli incontri CLICCATE QUI!

Inoltre, per quanti di voi volessero partecipare, vi segnaliamo una proposta di viaggio che potete visionare a QUESTO LINK!

martedì 4 giugno 2013

PREMIO IMPATTO ZERO, AL VIA LE ISCRIZIONI

Martedì 4 giugno alle 12.30 in Sala Bresciani Alvarez a Palazzo Moroni a Padova si terrà la conferenza stampa di presentazione della Terza Edizione del “Premio Impatto Zero”.
Si aprono così le iscrizioni! Partecipate!!
Trovate tutte le informazioni sul premio e di dettagli sulla modalità di partecipazione al CLICCANDO QUI!!
 

lunedì 3 giugno 2013

7-8 E 9 GIUGNO TUTTI A VENEZIA CONTRO LE GRANDI NAVI!!


Si tratta di una giornata di lotta internazionale, si terrà a Venezia nei prossimi giorni ( 7-8 e 9 giugno ) e vorrà essere un momento di riflessione importate sulla salvaguardia del paesaggio.
Le navi da crociera  ogni giorno entrano nel porto di Venezia, per la gioia dei turisti che si ritrovano, come per magia, nel centro storico di una delle più belle città d'Europa..senza neanche dover scendere dalla nave. Si tratta sicuramente di un'operazione commerciale ad effetto..ma a che prezzo?
Ci ritroveremo ancora a discutere del paesaggio come "risorsa" o paesaggio come "luogo"...




mercoledì 29 maggio 2013

LA PRIMAVERA MANIFESTA

Ogni anno il Laboratorio Omar Moheissi organizza "LA PRIMAVERA MANIFESTA : DONO AUTOPRODUZIONE E OSPITALITA".


"La PrimaVERA maniFESTA è una “festa del locale” in cui si riflette sul valore dei beni comuni della comunità tra una lunga storia di autoproduzione, dono e ospitalità. La manifestazione è uno spazio culturale aperto al confronto, alla condivisione, alla socialità, all’espressione, alle contaminazioni, allo scopo di rendere visibili i valori immateriali. Uno spazio di scambio sentimentale, armonioso, gioviale, pacifico, sereno, felice. L’obiettivo è far maturare nuovi momenti di ri-appropriazione del senso di cittadinanza e di promozione del patrimonio culturale, ma anche riflettere sui contenuti dei temi trattati per costruire un percorso di consapevolezza e di emancipazione dal libero mercato."

Per saperne di più CLICCATE QUI!